biscotti e piccola pasticceria/ colazione e brunch/ dolci

Cookies al cocco e ai frutti tropicali

Donna Hay. Fino a poco tempo fa nemmeno sapevo della sua esistenza (ignoranza mia, sia chiaro). Poi, ho iniziato a leggere il suo nome qua e là, a vederla citata come fonte di innumerevoli prelibatezze. Fu così che scoprii che Donna Hay sta all’Australia, come Nigella Lawson (di cui ho già avuto modo di sperimentare delle ricette) sta all’Inghilterra: food stylist, autrice di bestseller (ben 14 libri di cucina!!!), pubblica la rivista Donna Hay Magazine oltre ad aver creato una linea di prodotti alimentari e per la casa. Insomma, una vera macchina da guerra!
E figuriamoci se la sottoscritta riesce a fare ameno di testare di prima mano, di sperimentare e giudicare in prima persona. Non avrei aperto un blog se non fosse così, non vi pare?
Ebbene, i biscotti di oggi sono tratti da una ricetta di Donna Hay. Che sono certa mi perdonerà per aver sostituito le albicocche secche con un mix di frutti tropicali disidratati ;).

Cookies al cocco e ai frutti tropicali
Autore: 
Portata: dolci
Porzioni: una teglia
 
Ingredienti
  • 150g di farina 00 (originariamente farina autolievitante)
  • ½ cucchiaino di lievito vanigliato
  • 80g di mandorle affettate
  • 80g di cocco essiccato
  • 90g di zucchero di canna
  • 100g di frutti tropicali disidratati misti (originariamente albicocche secche)
  • 125g di burro
  • 1 uovo
Procedimento
  1. Preriscaldare il forno a 190°.
  2. Riunire in una ciotola le mandorle, il cocco, lo zucchero, la frutta disidratata e la farina setacciata insieme al lievito e mescolare bene.
  3. Aggiungere l'uovo leggermente sbattuto e il burro e amalgamare bene (qui la ricetta originale dice "sciolto"...io l'ho messo nel microonde e l'ho lasciato intiepidire prima di unirlo al resto...secondo me, meglio morbido, a temperatura ambiente, così l'impasto rimane un po' meno appiccicoso).
  4. Prelevare due cucchiaiate di impasto alla volta per formare dei biscotti tondi e piatti e posizionarli sulla teglia rivestita di cartaforno.
  5. Cuocere in forno per 10-15 minuti (la ricetta originale dice 8-10 minuti, ma al mio forno non sono bastati) o fino a che la base non sia dorata (alzarli con la spatola per controllare; non attendere che si colorino in superficie perché si rischia di cuocerli troppo!). Lasciarli raffreddare direttamente sulla teglia in modo che possano continuare ancora un po' la cottura fuori forno.

Ricetta stra promossa! :) Donna, è stato un piacere, alla prossima!

 

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Federica
    5 maggio 2013 at 19:36

    Donna Hay l'ho scoperta anch'io girando per blog ma figurati che ho sempre pensato fosse americana! Stavo proprio da tutt'altra parte!
    Secondo me non solo non se ne avrebbe a male, ma gradirebbe anche parecchio al tua golosa sostituzione :D! Un bacio, buona settimana

  • Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    CONSIGLIA Salmone al vapore

    Send this to a friend