secondi piatti

Calamari ripieni con melanzane, uvetta e pinoli

Scusate, me la togliete una curiosità? Anche i vostri gentili consorti credono fermamente che il cibo nel frigorifero e nella dispensa si autoriproduca? No, perché al mio ogni volta che gli dico che devo fare la spesa, sembra che gli faccia un torto! Salvo, poi, farmi notare, quando il frigo piange, che “non c’è mai niente da sgranocchiare in questa casa”.
Per non parlare di quando faccio la spesa online che magari mi viene recapitata a casa il venerdì sera e il sabato mattina, udite udite, ho il coraggio di dire che in qualche modo, nel passaggio tra la colazione e il parco gioco, dovrei fare un salto al mercato! (eh sì, perché ormai sono diventata anche cauta nelle mie affermazioni…) Ma come, e la spesa arrivata ieri? Pronto, c’è nessuno? Quella è la scorta di prodotti confezionati, io la frutta e la verdura la devo vedere, la devo annusare, devo sentirmi dire cosa è buono oggi e cosa no. Fissazione mia? Non credo proprio. E poi, dal macellaio? Dal pescivendolo? Ma cavoli, ma solo alla spesa sai pensare? Caro, mio, se non vuoi che ai tuoi amici questa sera presenti del tonno in scatola, è proprio il caso che io vada a prendere del pesce fresco di giornata, non ti pare?
Vabbè, scusate lo sfogo, ma ogni tanto ce vò…
Passiamo alla ricetta di oggi…calamari ripieni, anzi calamaroni, uno a testa talmente erano grandi! Se li trovate più piccoli, diciamo da farne due a testa, forse è meglio, sono un po’ meno spessi… Ripieno che mi è venuto così, con quello che avevo in casa perché quel giorno, tranne che passare al bancone del pesce per prendere i calamari, NON avevo voglia di fare altra spesa! Che stessi covando qualche strana malattia? ;)

Calamari ripieni con melanzane, uvetta e pinoli
Autore: 
Portata: secondi piatti
Porzioni: 2
 
Ingredienti
  • 400g circa di calamari (2 soli per me)
  • 1 melanzana piccola
  • una manciata di uvetta
  • una manciata di pinoli
  • qualche cubetto di pane raffermo
  • un goccio di latte
  • un dito di vino bianco secco
  • 1 cucchiaio di pecorino grattugiato.
  • 1 cipollotto
  • basilico fresco
  • olio evo
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Pulire la melanzana e tagliarla a cubetti abbastanza piccoli. In una teglia da forno rivestita di carta forno, condire i cubetti con un filo d'olio extravergine d'oliva, sale e pepe e cuocere nel forno caldo a 180° per 20 minuti circa (fino a che non saranno teneri).
  2. Nel frattempo, mettere l'uvetta a bagno in poca acqua tiepida e bagnare il pane con il latte.
  3. Mescolare la melanzana cotta con il pecorino grattugiato, l'uvetta scolata e strizzata, i pinoli e qualche foglia di basilico spezzettato con le mani e lasciare riposare per una mezz'oretta.
  4. Pulire i calamari, tenendo da parte i tentacoli (che metteremo in padella insieme alle sacche ripiene) e tagliando le ali a cubetti piccoli.
  5. Riprendere il composto del ripieno, aggiungere i cubetti di ali e un po' di pane ammollato per dare sostanza,e farcire i calamari con l'aiuto di un cucchiaino cercando di arrivare fino in fondo alla sacca ma senza esagerare per evitare che esplodano in cottura. Sigillare bene con uno stecchino.
  6. In un'ampia padella, soffriggere il cipollotto affettato finemente con un filo d'olio extravergine d'oliva, unire i calamari e i tentacoli, regolare di sale e di pepe, bagnare con un dito di acqua e cuocere, coperto e a fiamma media, per 1-0-15 minuti.
  7. Dopo aver tolto il coperchio, proseguire per altri 10 minuti rigirando spesso i calamari per farli rosolare uniformemente su tutti i lati.
  8. Servire le sacche tagliate a metà (per far intravedere il ripieno), insieme ai loro tentacoli e accompagnando con qualche patatina lessa.

You Might Also Like

21 Comments

  • Reply
    Patalice
    19 luglio 2013 at 6:40

    …non si può aver voglia di calamari a quest'ora del mattino… eppure…

  • Reply
    Briciole di Bontà
    19 luglio 2013 at 7:16

    Buonissimo, a me piaccio molto i calamari ripieni e con le melanzane ne li avveo mai visti!

    • Reply
      unpinguinoincucina
      19 luglio 2013 at 10:14

      Pensa che per la prima volta sono riuscita a non farli esplodere in cottura! ;)

  • Reply
    Sara .M
    19 luglio 2013 at 9:18

    Ma perchè gli uomini sono tutti uguali???!?!? Davvero sono stati creati con lo stampino ;-)
    Bbbboni i calamari ripieni!

  • Reply
    la cucina della Pallina
    19 luglio 2013 at 9:44

    Ho la fortuna di poter andare a fare la spesa tutti i giorni ma ugualmente "ma non hai preso….non perchè sai mi andava….ma di dolce cosa c'è…." eh son tutti così cosa ci vuoi fare?
    e ho anche fatto due figli maschi! ne uscirò viva??
    Beh a parte questo ho sempre una gran paura con la cottura dei calamari, se la sbagli diventano duri, cè qualche trucchetto?

    • Reply
      unpinguinoincucina
      19 luglio 2013 at 10:18

      beh, con tre maschi in casa sarà bella dura, eh? ;)
      per i calamari ho sempre adottato la stessa regola del polpo: cottura ultrarapida oppure bella lunga…nello specifico, per i calamari, preferisco sempre quella lunga per evitare che restino delle parti "viscide" dentro…

  • Reply
    Una cucina per Chiama
    19 luglio 2013 at 11:39

    Non li ho mai provati così. Io stasera anche farò i calamari ripieni, ma con il cous cous, quasi quasi provo anche la tua versione :)

    Marco di Una cucina per Chiama

    • Reply
      unpinguinoincucina
      19 luglio 2013 at 17:43

      Pensa un po', a me invece ispira un sacco la tua versione con il couscous…mi sa tanto che sarà la prossima che sperimenterò con i calamari! ;)

  • Reply
    Miss Mou
    19 luglio 2013 at 14:09

    Mio marito fortunatamente ama andare a fare la spesa e ci perdiamo le ore!
    squisiti i tuoi calamari.

  • Reply
    conunpocodizucchero Elena
    19 luglio 2013 at 15:40

    che ripieno super hai usato!!! adorabile!

  • Reply
    edvige
    19 luglio 2013 at 16:05

    Abbiamo amiche4 in comune ma mi piace il nome del blog poi la sorpresa delle ricette quindi mi sono aggiunta, ti seguo con bloglovin e sui face attenta che su face sono come Gisella Edvige mentre io sono Edvige ma il nome Giselle invenzione di nipote. Non sono una foodblogger ma mi difendo…buona questa ricetta copiata ciaooo e buon w.e.

    • Reply
      edvige
      19 luglio 2013 at 16:06

      PS. Mio marito dice solo che il frigo piange ma è meglio che non vada a fare la spesa altrimenti le cose non sono quelle che voglio e chissà perchè spende sempre di più di me ma gli perdono ha 76 io quasi 70 e orami dopo 48 anni non lo posso cambiare grrrrrrr- Ciaooo

    • Reply
      unpinguinoincucina
      19 luglio 2013 at 17:42

      Ciao Edvige, piacere di conoscerti! Vedo che i problemi sono gli stessi per tutte le generazioni, questi uomini non cambieranno proprio mai! ;) hehe
      Un caro saluto e buon weekend!

  • Reply
    ilquaderninorosso
    22 luglio 2013 at 13:11

    Sembrano davvero deliziosi! Appena posso li faccio!! Complimenti!
    Un saluto
    Martina

  • Reply
    francesca
    9 aprile 2014 at 10:19

    ciao Danja, domenica ho avuto una cena e ho utilizzato parecchie ricette del tuo blog. Devo dire che sono state tutte apprezzate, soprattutto questi calamari … davvero squisiti! Grazie :-)

    • Reply
      unpinguinoincucina
      9 aprile 2014 at 12:14

      Ciao Francesca, mi fa davvero piacere!!! Grazie del tuo feedback, è sempre bello scoprire che le proprie ricette vengono sperimentate e apprezzate anche da altri! :)

    Leave a Reply

    Ti piace questa ricetta?:  

    CONSIGLIA Gelato al matcha

    Send this to a friend