primi piatti

Risotto mantecato alla stracciatella con code di gambero e pompelmo

risotto-stracciatella-gamberi-e-pompelmo

Il Pinguino è ufficialmente uscito dalla crisi creativa! :D Ho aspettato un po’ a cantar vittoria, per esserne certa al 100%. Ma vi posso assicurare che lo scorso weekend ho di nuovo spignattato con piacere e l’ho fatto nel modo giusto: ho cucinato quello che mi andava, ho anche stravolto i piani all’ultimo se qualcosa non mi andava, non mi sono fatta troppe menate per le foto, ma soprattutto…ho mangiato con gusto. Eh già, stava proprio lì la fonte del problema: come fai a fare la foodblogger, a riuscire a conquistare e ispirare i tuoi lettori se non riesci a gustarti le tue creazioni, se sei troppo preso da scadenze, presentazioni, foto e tutto il resto? Come fai a raccontare con entusiasmo una ricetta se non l’hai gustata con quello stesso piacere che vorresti trasmettere ai tuoi lettori?

Sono felice di aver ritrovato la mia strada, ma soprattutto è stato bello ritrovare quella scintilla che poi, in fondo, è all’origine di questo mio piccolo angolo di mondo. ;-) E allora, seguitemi in cucina e venite a scoprire la nuova declinazione di uno dei miei abbinamenti preferiti: pesce e agrumi…

risotto-stracciatella-gamberi-e-pompelmo

Risotto mantecato alla burrata con code di gambero e pompelmo
Ingredienti per 2 persone:

160g di riso Carnaroli
100g di stracciatella di burrata
8 code di gambero
1/2 pompelmo rosa
vino bianco secco
brodo vegetale
semi di papavero (facoltativo)
olio evo
sale e pepe

Pelare il pompelmo a vivo e ricavarne degli spicchietti di polpa.
In una casseruola, riscaldare un filo di olio extravergine d’oliva e farvi tostare il riso. Sfumare con un dito di vino bianco e bagnare con poco brodo vegetale. Proseguire la cottura, mescolando spesso e aggiungendo via via altro brodo vegetale.
Nel frattempo, sgusciare le code di gambero e farle rosolare a fiamma vivace, per un minuto per lato, in una padella antiaderente con un goccio di olio extravergine d’oliva (io ne ho usato uno aromatizzato all’arancia per esaltare ancor più il sapore agrumato del piatto finale).
Quando il riso è pronto, al dente e ancora bello all’onda (deve muoversi “a onde” scuotendo la casseruola), aggiustare di sale, spegnere il fuoco e mantecare con la stracciatella.
Distribuire il risotto nei piatti e disporvi sopra i gamberi e le fettine di pompelmo e spolverare, a piacere, con semi di papavero.
Servire subito.

risotto-stracciatella-gamberi-e-pompelmo

risotto-stracciatella-gamberi-e-pompelmo

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Bruschetta di melanzane

Send this to a friend