primi piatti

Cavatelli con spada, pomodorini caramellati e pangrattato alle acciughe e menta

cavatelli-spada-pomodorini-e-pangrattato

Oggi sono in vena di fare un’ode alla pasta. ^.^ LA ADORO! E’ proprio dalla pasta che è iniziata la mia passione per la cucina: quando vivevo ancora a casa con i miei genitori e mi veniva voglia di cucinare qualcosa di buono per la famiglia, era sempre un piatto di pasta. Anche al ristorante, studiando il menù, prima sceglievo il piatto di pasta e poi decidevo se antipasto, secondo o dolce. Solo dopo tanto sono arrivati l’età adulta e i figli (e il metabolismo che rallenta), il low carb (non sono perfetta, anche io ogni tanto mi faccio prendere la mano dal trend del momento), le paranoie (sempre perché non sono perfetta) e le leggende metropolitane (la pasta la sera mai, a pranzo mi fa venire l’abbiocco e quando me la dovrei mangiare, a colazione?!). Fortuna che i 40 anni insieme alle rughe hanno portato anche un briciolo di saggezza e di lucitidità: la pasta me la mangio come e quando lo dico io, cioè quando mi va, nella giusta quantità (che senso hanno quelle patetiche mezze porzioni?!) e con il giusto sapore. ;-)

E adesso, bistecchina alla griglia e insalatina scondita per tutti! hahahahaha ;-p

cavatelli-spada-pomodorini-e-pangrattato

Cavatelli con spada, pomodorini caramellati e pangrattato alle acciughe e menta
Ingredienti per 2 persone:

250g di cavatelli freschi
200g di pesce spada
10 pomodori ciliegini
2 manciate di pangrattato
1 manciata di foglie di menta fresca
3 acciughe
zucchero di canna
olio evo
sale e pepe

Dividere i pomodorini a metà e disporli, con il lato tagliato rivolto verso il basso, sul fondo di una padella antiaderente unta con un filo di olio extravergine d’oliva. Cospargere con una presa di sale e una di zucchero di canna e mettere a caramellare su fiamma vivace. Se i pomodorini non sono molto maturi, schiacciarli un po’ con il dorso di un cucchiaio per fare uscire un po’ di succo di pomodoro e facilitare la caramellizzazione.
Nel frattempo, tagliare il pesce spada a cubotti e farli rosolare in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine d’oliva e a fiamma vivace per pochi minuti. Aggiustare di sale e trasferire nella padella con i pomodorini caramellati.
Frullare il pangrattato con le acciughe, la menta e un pizzico di sale e fare rosolare il composto in una padella antiaderente fino a farlo dorare.
Lessare i cavatelli in abbondante acqua bollente salata, scolarli al dente e trasferirli nella padella con i pomodorini e il pesce spada insieme a metà del pangrattato. Spadellare aggiungendo un mestolino di acqua di cottura della pasta per evitare che si secchi troppo, distribuire nei piatti e cospargere con il pangrattato rimanente.
Servire subito.

cavatelli-spada-pomodorini-e-pangrattato

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Pizza tonno e cipolla

Send this to a friend